modulatore dinamico
Il modulatore dinamico ha due segnali di ingresso e uno di uscita. L’ampiezza del segnale presente al primo ingresso del dispositivo viene modulata dall’ampiezza del segnale (pilota) presente al secondo ingresso. Il Modulatore dinamico è dotato di numerosi potenziometri che ne regolano il funzionamento: entrata, controllo, ritardo, bilanciamento, selezione.
Homepage

Torna alla pagina precedente

 

Torna alla pagina precedente