filtro selettivo
Si tratta di un filtro bassa-banda con una larghezza di banda +-2Hz. Per realizzarlo, Lietti ha utilizzato un dispositivo di fabbricazione industriale: l'analizzatore d’onda della General Radio 736-A. L’analizzatore d’onda è costituito da un modulatore bilanciato, un oscillatore a frequenza variabile, un amplificatore selettivo al quarzo tarato su 50kHz e con una larghezza di banda di +-2Hz, un misuratore di tensione. Il segnale in ingresso viene modulato dal modulatore bilanciato utilizzando come portante il segnale sinusoidale generato dall’oscillatore a frequenza variabile. La frequenza è controllata dalla manopola grande, posizionata nella parte centrale inferiore del dispositivo, che consente di selezionare un valore compreso tra 0 e 16kHz. Il segnale sinusoidale inviato al modulatore bilanciato avrà una frequenza pari a 50kHz meno il valore riportato dalla manopola di controllo. Ad esempio, se sulla manopola viene posizionata su 4kHz, la portante sinusoidale inviata al modulatore avrà una frequenza di 46kHz. In questo modo, la frequenza del segnale di ingresso di cui si vuole analizzare l’ampiezza risulterà traslata esattamente a 50kHz. L’amplificatore selettivo provvede ad amplificare la banda di frequenza compreso nell’intervallo 50kHz +-2Hz. Inviando l’uscita dell’amplificatore al quarzo e il segnale generato dall’oscillatore dell’analizzatore d’onda ad un modulatore bilanciato le frequenze vengono ritraslate in banda audio. Mediante un successivo filtro passa-basso sono infine rimosse le componenti ad alta frequenza generate nei processi di modulazione e demodulazione del suono di ingresso.
Homepage

Torna alla pagina precedente

 

Torna alla pagina precedente