Scheda brano Homepage
Intro Compositori Brani Bobine Strumenti Anagrafica Immagini Audio Video

 

Harrison Birtwistle
compositore
Accrington (Regno Unito), 15/07/1934

Studia clarinetto e composizione al Royal Manchester College of Music. Qui fonda il ‘New Music Manchester Group’ (1953 – P. Maxwell Davies, A. Goehr, J. Ogdon, E. Howarth), ensemble dedito all’esecuzione della musica della Seconda scuola di Vienna. Influenzato inizialmente da Stravinskij e Varèse (Refrains and Choruses, 1957) è poi profondamente colpito dall’ascolto di Le marteau sans maître di Boulez e di Zeitmasse di Stockhausen. Negli anni Sessanta inizia a dedicarsi esclusivamente alla composizione. Nel panorama inglese occupa una posizione autonoma sfruttando nelle sue opere la sua profonda conoscenza della musica medioevale e la rielaborazione di miti antichi: Tragoedia (1965), Hoquetus David (1969). Una borsa di studio (1966) gli permette di frequentare Princeton dove compone la sua prima opera: Punch and Judy. Nei due anni passati negli Stati Uniti fonda il gruppo ‘Pierrot Players’ (1967).
La decade dal 1973 al 1984 è interamente occupata dalla monumentale tragedia lirica The Mask of Orpheus, composta, in parte, nei laboratori dell’IRCAM di Parigi relativamente alle parti elettroniche eseguite dal nastro magnetico.
Tra le composizioni degli ultimi dieci anni ricordiamo Exody (diretta da Baremboim), Panic, The Shadow of Night, Theseus Game, The Minotaur.
Attualmente è professore di composizione alla ‘Royal Academy of Music’ di Londra.

(Giovanni Caprioli)

 

Brani Strumenti Anagrafica Immagini Audio Video
1 brano 0 strumenti 1 persona 0 immagini 0 audio 0 video

Torna a inizio pagina